giovedì 27 agosto 2015

Coniglio arrosto in salsa dorata.

Il coniglio arrosto in salsa dorata (per via del colore che assume la salsa) è una pietanza medioevale, ma che può essere scambiato per un piatto contemporaneo! Colore e sapori assicurati, anche per i palati più esigenti! La ricetta si adatta anche per la carne di capretto e agnello.
La ricetta originale prevede l'uso dello zafferano e del brodo di manzo; ingredienti che io ho sostituito con curry e vino bianco.

Ingredienti:
coniglio a pezzi
pancetta a dadini
aglio
olio
2 rossi d'uovo
1 limone spremuto
curry
sale
acqua
vino bianco.

Procedimento.
In una teglia ponete i pezzi di coniglio, la pancetta a cubetti, almeno due spicchi di aglio, irorate di olio e massaggiate la carne con le mani affinchè gli aromi penetrino.

A parte sbattete due tuorli d'uovo, sale e un limone spremuto e aggiungeteli alla teglia con una spolverata di curry e bagnando col vino bianco.
Ricoprite la teglia con della carta stagnola in modo da evitare che la carne si secchi.

Infornate a 180 gradi per un'ora avendo cura di girare la carne senza bucarla e aggiungendo del vino bianco se necessario. Proseguite la cottura sempre a 180 gradi e per altri 40 minuti ma bagnando con acqua.
La cottura è lunga, in totale il mio forno ha richiesto un'ora e quaranta minuti.
Il convento della Chiesa di San Lorenzo augura buon appetito aspettandoVi per la prossima ricetta!

Nessun commento:

Posta un commento