domenica 29 maggio 2016

Il primo editore: Aldo Manuzio.

http://www.iltorinese.it/lalba-dei-libri-quando-venezia-ha-fatto-leggere-il-mondo/

Aldo Manuzio, pedagogo romano, trasferitosi a quaranta anni a Venezia realizza il suo prestigioso progetto divenendo il primo editore. Egli inventa il libro formato tascabile e il corsivo curando anche la punteggiatura e la forma e amplia il pubblico dei lettori.

Il tortello di Casalborgone, detto "gogu".

Ecco il tortello che si cucina per tradizione in questi giorni a Casalborgone (TO) con ripieno di piselli e ricotta!

Ingredienti:
300 gr di farina
4 uova
400 gr di piselli
200 gr di ricotta
1 cipolla
Prezzemolo
Foglie di menta
Grana grattugiato
Burro
Sale
Pepe

Preparazione

Sbucciate e tritate la cipolla e fatela appassire con 30 gr di burro. Unitevi i piselli, rigirateli nel condimento per farli insaporire, salateli, pepateli e bagnateli con un bicchiere scarso di acqua calda.

Fateli cuocere piano e coperti per circa mezz’ora, finchè saranno tenerissimi e il liquido si sarà asciugato e poi frullateli. In una terrina mescolate la ricotta setacciata con il passato di piselli, il prezzemolo e la mentatritati, 2 tuorli, una grossa manciata di grana grattugiato, e infine sale e pepe quanto basta. Amalgamate con cura e lasciate riposare coperto, mentre preparate la pasta. Lavorate la farina con le uova rimaste, una presa di sale e acqua sufficiente a ottenere una pasta elastica che stenderete con il mattarello in una sfoglia sottile. Dalla sfoglia ricavate, con uno stampino tagliapasta smerlato tanti dischetti. Mettete al centro di ciascun dischetto un po’ di ripieno e piegateli a metà, premendo bene i contorni. Lessate i ravioli e conditeli con burro fuso e grana.

mercoledì 25 maggio 2016

Risotto piemontese agli asparagi verdi-viola di Santena.

Ecco un classico da preparare con gli asparagi verdi-viola di Santena: il risotto!
Per notizie sugli asparagi verdi-viola di Santena cercate la ricetta su questo blog intitolata "Carbonara di asparagi verdi-viola".
Una variante? La curcuma!

Ingredienti:
risotto
cipolla
olio
burro
asparagi verdi-viola
vino bianco
acqua
dado granulare
curcuma.

Procedimento.
In una padella ampia e antiaderente fate rosolare la cipolla e il risotto in olio e burro.
Aggiungete gli asparagi lavati e tagliati a rondelle; le punte conservatele e aggiungetele negli ultimi dieci minuti di cottura.
Sfumate col vino bianco.
Ricoprite poi la padella di acqua e profumate con dado granulare e curcuma.
Fate cuocere per 20 minuti circa.
Il convento della Chiesa di San Lorenzo augura buon appetito aspettandoVi per la prossima ricetta!!

Torta al caffè.

Ingredienti:
2 uova
sale fino
300 gr farina 00
100 gr zucchero
due tazzine di caffè
latte
70 gr olio
una bustina di lievito.

Procedimento.
Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve questi ultimi con un pizzico di sale fino.
Unite ai tuorli lo zucchero, poi la farina e il latte. Mescolate sempre nello stesso verso stemperando bene onde evitare grumi.
Aggiungete l'olio, l'albume montato a neve e il caffè...io ho utilizzato  anche il fondo del caffe'! Cercate di ottenere un composto denso ma morbido.
Per ultimo il lievito.
Versate il composto in una tortiera foderata con carta da forno e infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per 25/30 minuti circa
Controllate durante la cottura, ma senza mai togliere la torta dal forno e fate la prova con lo stuzzichino!
Il convento della Chiesa di San Lorenzo augura buon appetito aspettandoVi per la prossima ricetta!!

A Casalborgone (To) la sagra del pisello dal 27 al 30 maggio: da non perdere il delicato gogu e il gelato!

http://it.geosnews.com/p/it/piemonte/to/torino/casalborgone-sagra-del-pisello-2016_11234712

lunedì 23 maggio 2016

"Per Giovanni Falcone" di Alda Merini

"Per Giovanni Falcone", di Alda Merini

La mafia sbanda,
la mafia scolora
la mafia scommette,
la mafia giura
che l'esistenza non esiste,
che la cultura non c'è,
che l'uomo non è amico dell'uomo.

La mafia è il cavallo nero
dell'apocalisse che porta in sella
un relitto mortale,
la mafia accusa i suoi morti.

La mafia li commemora
con ciclopici funerali:
così è stato per te, Giovanni,
trasportato a braccia da quelli
che ti avevano ucciso.

domenica 22 maggio 2016

23 maggio: giornata mondiale della legalità per non dimenticare Giovanni Falcone e la sua scorta.

23 maggio 2016: giornata mondiale delle tartarughe marine.

http://www.viaggioriginali.it/tartarughe/

L'inferno alimentare nell'Europa dal 400' al 700'.

http://www.lastampa.it/2016/05/23/cultura/tuttolibri/camporesi-racconta-linferno-alimentare-nelleuropa-quattrosettecentesca-aeu53ogDzN0wbAfqLNN6lL/pagina.html?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter

I giardini reali a Torino: visite gratuite per tutto il 2016!

http://www.diarioditorino.it/torino/articolo/?nid=20160522_382606

Tajine di pollo e zucchine.

Ecco il pollo con verdure cotto nel tajine o tajin, la pentola di terracotta marocchina, dal coperchio conico e lavorato, di origine berbera e diffusa nel nord Africa. Si tratta di una cottura in umido di carni, pesce e verdure.

Ingredienti:
pollo
olio
zucchine
cipolla rossa di Tropea
curry
curcuma
acqua.

Procedimento.
Disporre alla base del tajine i pezzi di pollo irrorando di olio, a raggiera posare sopra le zucchine tagliate a rondelle e la cipolla rossa di Tropea a fettine sottili. Una spruzzata di curry e curcuma.
Aggiungere acqua durante la cottura e coprire col classico coperchio a cono (per facilitare la condensa verso il basso) del tajine avente un foro per lo sfiato.
Proseguire nella cottura a fuoco basso per due ore almeno.
Potete servire direttamente in tavola con la base inferiore del tajin!
Il convento della Chiesa di San Lorenzo augura buon appetito aspettandoVi per la prossima ricetta!!

Lasagne al pesto e tonno.

Ingredienti:
pasta corta
sale grosso
pesto al basilico (foglie di basilico,
uno spicchio d'aglio, olio, pinoli, formaggio grattugiato, sale fino)
una scatoletta di tonno
olio
besciamella (50 gr di burro, due
cucchiai di farina 00, sale fino, noce
moscata, latte q.b.).

Procedimento.
Portate ad ebollizione l'acqua per la pasta, gettatevi una manciata di sale grosso e fate cuocere la pasta corta.
Intanto preparate il pesto alla genovese triturando (ho usato il frullatore ad immersione) le foglie di basilico, lo spicchio d'aglio, sale fino, pinoli, formaggio grattugiato e olio per addensare;
su un pentolino antiaderente la besciamella facendo cuocere a fiamma bassa il burro con la farina 00, il sale fino, la noce moscata e il latte.
In una padella antiaderente fate scaldare il pesto con il tonno e un po' d'olio.
Scolate la pasta, conditela con il sughetto ottenuto in padella e versate il composto in una teglia da forno. Ultimate con la besciamella.
Fate gratinare in forno preriscaldato a 180 gradi per 10 minuti.
Il convento della Chiesa di San Lorenzo augura buon appetito aspettandoVi per la prossima ricetta!!

Oggi Santa Rita!

Oggi Santa Rita, la santa a cui affidarsi per le missioni più difficili, per i miracoli impossibili!
Auguri di Buon Onomastico a tutti coloro che si chiamano Rita e, in particolare, un pensiero alla mia prozia che è in cielo!

giovedì 19 maggio 2016

Il 21 maggio Verona festeggia San Zeno!

http://www.veronasera.it/cronaca/comune-ulss20-uffici-chiusi-patrono-san-zeno-monumenti-musei-aperti-19-maggio-2016.html

La Mille Miglia Brescia-Roma!!!

Oggi pioggia battente... nella migliore tradizione che vuole la 1000 Miglia bagnata... Si parte da Brescia, tappa a Rimini, poi si arriva a Roma, si riparte per arrivare a Parma, attraverso passi appenninici che hanno fatto la storia, per arrivare la domenica a Brescia... 1700 Km per scrivere ancora una pagina storica di una gara senza tempo...

domenica 15 maggio 2016

Toast ispirato alla francese.

Avete fretta? Del prosciutto avanzato?
Bene, due toast a testa super rinforzati risolveranno il problema della cena con allegria per grandi e piccini!

Ingredienti:
pane per toast
prosciutto cotto a fette
sottilette
olio
besciamella (due cucchiai di farina 00, latte p. s., sale fino, noce moscata, 50 gr burro).

Procedimento.
Preparate la besciamella in un pentolino antiaderente facendo sciogliere a fuoco basso il burro nel latte p.s. con farina 00, sale fino e noce moscata.
In una teglia da forno ricoperta con carta da forno preparate i toast: una fetta di pane spennellata con l'olio, una fettina di sottilette e una di prosciutto cotto, spalmate abbondante besciamella, ultimate con una fettina di sottilette e una fetta di pane per toast unto con un po' d'olio. Proseguite con la farcitura: una fettina di toast unta di olio, una sottiletta e una fettina di prosciutto cotto, una spennellata abbondante di besciamella, ricoprite con una sottiletta e una fetta di pane per toast spennellata con olio.
Infornate per 10 minuti a 200 gradi.
Il convento della Chiesa di San Lorenzo augura buon appetito aspettandoVi per la prossima ricetta!!

Oggi Pentecoste e Giornata Internazionale della Famiglia.

venerdì 13 maggio 2016

Pane e pasta per i celiaci: importante scoperta!

http://m.diariodelweb.it/scitech/articolo/?nid=20160427_380912

Al Salone del Libro a Torino "I panini li fa Max"!

http://www.diarioditorino.it/torino/video/?nid=20160513_382050

60 gustosissime ricette e rigorosamente proporziate, come ci tiene a sottolineare Max, il re del panino del Gambero Rosso!

domenica 8 maggio 2016

Auguri a tutte le mamme!

Nell'antica Grecia la madre di tutti gli dei era Rhea, sposa di Crono. Ella partorì Zeus in gran segreto salvandolo da Crono, che era solito mangiare tutti i bimbi che ella partoriva per evitare che, secondo un'antica profezia, uno di essi lo spodestasse dal trono.
Il culto pagano si estese anche in Asia Minore e nel resto dell'Occidente. Per i Romani la dea madre era Cibele a cui dedicavano i festeggiamenti detti "floralia" per una intera settimana nel mese di maggio ricollegando la sua figura alla madre terra e alla natura che rinasce e fiorisce.
Con l'avvento del Cristianesimo la figura di Cibele fu sostituita con il culto di Maria, mamma di Gesù.
In Italia a Maria è dedicato l'intero mese di maggio, in cui ricade anche la festa della mamma che si festeggia ufficialmente dal 1958 con bigliettini, frasi di auguri e piccole idee regalo.
In Norvegia la ricorrenza cade invece la seconda domenica di febbraio, in Gran Bretagna e Irlanda la quarta domenica di quaresima...era, nel 1600, l'unico giorno in cui i bimbi a servizio delle ricche famiglie potevano riabbracciare la loro mamma;  nell'Europa dell'Est l'8 marzo e in molti paesi arabi il 21 marzo (giorno dell'equinozio di primavera);
negli Stati Uniti si festeggia dal 1914 su proposta della signora Anna  M.Jarvis  che era molto legata alla madre e alla sua morte chiese ai Ministri di introdurre un giorno in cui trascorrere maggiore tempo con la mamma...anche se, a codesto e profondo significato, prese sopravvento il consumismo.